martedì 22 marzo 2016

Salviamo la Cittadella sotterranea di Torino

Cari amici, nuovi fatti gravi stanno per accadere al cantiere di corso Galileo Ferraris a Torino.
.
Infatti il nuovo progetto del parcheggio sotterraneo, tenuto nascosto fino all'ultimo, è stato approvato in tutta fretta la settimana scorsa.

.Si deve di nuovo intervenire con urgenza poiché
- si prevedono nuove demolizioni
- i ritrovamenti finiranno murati nel parcheggio
- la Mezzaluna des Invalides verrà occultata e rinchiusa in una piccola “stanza” sotterranea e sigillata da lastre di cemento
- il parcheggio in superficie non sparirà
- il Pastiss diventerà un'appendice secondaria del parcheggio sotterraneo
- non è prevista la ricostruzione della Galleria Magistrale che, rinvenuta in perfetto stato, è stata demolita di nascosto per consentire questa speculazione
- l’intera area non avrà alcun interesse turistico.
- il tutto, oltre a farci perdere per sempre un'importante testimonianza della nostra storia, ci costerà ancora € 3.100.000, oltre ai quasi 4 milioni già stanziati.
.
Per questo vi chiediamo ancora di sottoscrivere la nuova PETIZIONE lanciata dal Comitato Pietro Micca e di diffonderla il più possibile.
L'iniziativa, che ha già raccolto circa 500 adesioni in meno di 24 ore, è fortemente sostenuta da Gioventura Piemontèisa, parte attiva all'interno del Comitato.
.
Non perdiamoci d'animo, la battaglia non è ancora finita!

Sergio

Fonte: Gioventura Piemontèisa

venerdì 10 ottobre 2014

Manifestazione indipendentista a Cuneo domenica 12 ottobre 2014

ADERIAMO ALL'INIZIATIVA DI PIEMONTE STATO - AD OGNI MANIFESTAZIONE INDIPENDENTISTA GLI INDIPENDENTISTI DEVONO ESSETE TUTTI PRESENTI.

bandiera-piemonte-

Domenica 12 ottobre dalle 10.00 saremo davanti alla provincia di Cuneo per ribadire che. ..."Le province non sono COSA VOSTRA"...i cittadini devono eleggere i propri rappresentanti!

Province abolite! Tutti contenti? La spartizione delle poltrone lasciate libere (a fine anno) da Presidenti e Consiglieri è iniziata: non saranno più i cittadini a eleggere i propri rappresentanti bensì altri politici. La sovranità è sempre meno del popolo. Al prossimo giro toccherà alle Regioni e al prossimo ancora in piazza con il braccio teso.

Unica soluzione l’ INDIPENDENZA !

Vi aspettiamo.

email ricevuta da Gioventura Piemontèisa

martedì 16 settembre 2014

150° Anniversario della Strage di Torino

A 150 anni dalla strage di Torino, per ricordare il massacro dei Piemontesi ad opera degli italiani | Appuntamento in piazza San Carlo, a Torino, alle ore 15, 30 di domenica 21 Settembre 2014

150 anni strage di Torino

Un colpo di Stato negli Stati di Savoia nel 1857 – con l’annullamento delle elezioni politiche di quell’anno – permise a Cavour (che non aveva la maggioranza parlamentare) e agli agenti della massoneria internazionale di portare a compimento la rivoluzione italiana nel 1859-60 e di proclamare il Regno d’italia l’anno successivo.
Nel 1864 il sottosegretario agli interni è il napoletano Silvio Spaventa, colui che traghetterà la malavita organizzata nelle stanze del potere. Spaventa è in combutta con le camarille emiliane e toscane (il ministro degli interni è Ubaldino Peruzzi,

definito “bandiera dell’antipiemontesismo”) e insieme guidano il tentativo di togliere potere e influenza politica al Piemonte, comunemente avvertito come corpo estraneo alla compagine italiana: il rigorismo subalpino mal si accordava con l’intrallazzatrice e corrotta mentalità italiana.

domenica 22 giugno 2014

Langhe-Roero e Monferrato Patrimonio dell’Umanità Unesco

Unesco, le Langhe, il Roero e il Monferrato sono patrimonio dell’Umanità

E’ ufficiale.

ENOLOGIA

Langhe-Roero e il Monferrato sono patrimonio dell’Umanità. La proclamazione del 50° sito dell’Unesco pochi minuti fa a Doha, in Qatar.

Sono iniziati i festeggiamenti sia a Doha che in molti nostri comuni.

Sergio

p.s. seguiranno aggiornamenti

mercoledì 14 maggio 2014

Il “Drapò” torna a a sventolare a Palazzo Madama

“Apprendiamo con soddisfazione che la bandiera piemontese, lo storico Drapò, è tornato al proprio posto, sulla facciata di Palazzo Madama a Torino”: così si esprime Gioventura Piemontèisa, movimento per l’identità piemontese che si è impegnato, negli scorsi mesi, per far sì che il Drapò fosse ricollocato su Palazzo Madama.

bandiera-piemonte-

“Gioventura Piemontèisa aveva anche intrapreso una raccolta firme per sottolineare l’assenza del Drapò da gran parte dei palazzi storici e degli uffici pubblici (come dettato dalla Legge Regionale n. 15 del 31.5.2004): questo piccolo ma importante risultato deve spronare le istituzioni per fare sì che il Drapò torni a sventolare su tutti i luoghi dove adesso è assente. Una bandiera non è soltanto un pezzo di stoffa, ma è soprattutto un simbolo: in questo caso, il simbolo del popolo piemontese”.

        Sergio

martedì 14 gennaio 2014

Poesia “Nivole” di Nino Costa

Nuvole_1

Un lampo… e quando inaspettatamente ho ritrovato delle vecchie fotografie di famiglia con tutte le persone, ma anche animali, che ho amato e mi hanno amato, con tutto il cuore, e che, purtroppo, non ci sono più mi è, all’improvviso, venuta in mente una poesia di Nino  Costa  “Nivole” e l’impulso di scriverla immediatamente sul blog è stato irrefrenabile. Mah!

NIVOLE di Nino Costa

I guardo ‘n ciel le nivole ch’a passo,
le nivole ch’a van possà dal vent,
e ‘nssema a lor, confus e malcontet,
i vëddo ‘ndesne ij mè bei seugn ch’am lasso.

Ij mè bei seugn che come ‘dfior a nasso
ch’a vivo come ‘d fior pòchi moment,
peuj, en për volta a meurio malament,
e a son le man dla realtà ch’ai masso:

Le man dla vita – sensa compassion -
che a tute j’ore am guasto na speransa
che am ròbo tuti ij di quaich ilusion

am lasso bele sì, pen ‘d magon
a guardé s’a jë sponta ‘n lontanansa
la mòrt che am campagiù con n’arbuton

Sergio

mercoledì 11 dicembre 2013

Addio a Gipo Farassino

Ciao Gipo

Gipo Farassino

Addio grande Chansonnier Torinese…le tue canzoni sono state, sono e saranno la colonna sonora della mia vita.

    Sergio